giovedì 10 agosto 2017

Liam Gallagher in Cina: "Non sento pressione. È rock, non cardiochirurgia. Canto pezzi di vita vissuta"

Liam Gallagher si è esibito oggi all'Olympic Sports Centre Gymnasium di Pechino e il 12 agosto sarà di scena al Bay Sports Centre di Shenzhen. L'ex Oasis ha concesso due interviste a due testate cinesi di lingua inglese. Eccone una traduzione.

Qual è il tuo approccio alla scrittura delle canzoni? Dove trovi l'ispirazione per i tuoi testi?

Ogni cosa che scrivo è accaduta nella mia vita, che si tratti di passato, presente o speranze per il futuro. Registro tutte le mie idee su un dittafono e qualunque cosa su cui continuo a tornare la perseguo un po' di più. Con i testi fatico molto, la melodia mi viene facilmente e ovviamente con il mio modo di suonare la chitarra sono limitato, ma sembra che non stia facendo male.

Di tutte le canzoni che hai scritto qual è quella o quali sono quelle che trovi più significative? 

Sul mio nuovo album c'è una nuova canzone che si chiama Universal Gleam e la trovo piuttosto onesta e carica di significato. Sul nuovo album c'è un'altra canzone intitolata Greedy Soul, che ha lo stesso impatto. È bello togliersi le cose dallo stomaco.

Cosa speri di portare a Pechino con la tua esibizione?

Spero di portare ai fan cinesi molti suoni super. Suoneremo alcuni pezzi tratti dal nuovo album e molti classici a sangue freddo degli Oasis.

Puoi raccontarci della tua vita on the road? Hai sperimentato alcuni shock culturali in Asia finora?

Mi è sempre piaciuto suonare per i miei fratelli e le mie sorelle d'Asia. Non mi ha mai scioccato nulla. Seguo la corrente.

Hai la fama di ragazzaccio. 

Non me ne frega nulla di quello che la gente pensa di me. So chi sono ed è questo tutto ciò che conta. Non come mi etichettano.

Avverti pressione, considerato il successo degli Oasis e di Noel come solista?

Non mi sento costretto a fare musica dalla pressione. È solo rock 'n' roll, non cardiochirurgia.

Nel 2015 avevi suonato alcuni tuoi brani inediti in un pub di Charlestown, in Irlanda.

Ero andato a fare visita a mia madre, che lì ha una casa. È lì che è cresciuta. Io, mio fratello Paul e il mio figlio maggiore siamo andati al pub per vedere la partita, ci siamo fatti un paio di cicchetti e spontaneamente abbiamo cantato una canzone con alcuni musicisti del posto. 

In quel pub sembra che tu abbia lasciato il cuore.

Sono orgoglioso di ogni canzone del nuovo disco. Lo descriverei come un disco onesto, sentito e di puro rock 'n' roll. 

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails