venerdì 25 luglio 2014

Lars Ulrich: "Noel Gallagher mi ha aiutato a smettere con la cocaina"

Reazioni: 
Nessun commento:
Spesso basta una frase o qualcosa di sentito dire anche da qualcuno altro per decidere di cambiare la propria vita. Sembra essere questo il caso anche per Lars Urlich, batterista dei Metallica, che ha rivelato che è stata un’intervista di Noel Gallagher a convincerlo a cambiare il suo stile di vita e ad abbandonare una volta per tutte la cocaina. 

Il musicista, che si è sempre dichiarato grande fan degli Oasis, ha rivelato di aver cominciato a capire che la sua scelta di usare cocaina era sbagliata quando ha sentito parlare Gallagher della sua decisione di mollare circa 10 anni fa. Ulrich ha parlato con il quotidiano britannico Mirror: “Quando ero giovane mi ubriacavo molto e molto velocemente, anche rispetto a tutti gli altri. Poi cominciai a capire che se prendevo un po’ di cocaina riuscivo a tenermi sveglio e attivo più a lungo, invece di finire a faccia giù in un angolo e di svenire tre ore prima della fine di una festa”.

Il musicista dei Metallica ricorda quindi la sua “storia” con la cocaina: “Ho sempre amato l’elemeto sociale della cocaina e forse anche la sua parte pericolosa. Poi una decina di anni fa ho letto un’intervista di Noel Gallagher nel quale lui rivelava di aver smesso di prenderla. Ricordo di aver pensato che fosse una cosa molto figa. Sembrava una cosa pulita, onesta e pura e mi è piaciuto questo suo lato. Non sono mai stato una persona da 'dipendenze', quindi una mattina decisi di svegliarmi e di farla finita con la droga e così è stato”.

giovedì 24 luglio 2014

"Come on Oasis, il giorno della reunion arriverà"

Reazioni: 
Nessun commento:
Riceviamo e pubblichiamo.

Vi scrivo sulle note di Supersonic per cercare di consolidare il vostro legame con gli Oasis o, per chi è alle prime armi, di farvi avvicinare a quella che è senza dubbio la band più influente degli anni ’90. Questo non significa certo che i “mad fer it” abbiano bisogno di questo articolo, ma permettetemi di buttare giù qualche pensiero.

Era l’ormai lontano 2009 quando nelle radio e nelle tv ascoltavamo la notizia: “Gli Oasis si sono sciolti”. Come vi sentivate? Io ho subito pensato che avessero combinato le loro solite marachelle e che, poco dopo, sarebbero tornati insieme più affiatati di prima. Poi ci sono state le storie di chitarre e frutti volanti ed allora capii che non c’era alcuna speranza di vederli a breve ancora insieme.

Ma la speranza, come sapete, è l’ultima a morire. Iniziano ad uscire i primi album solisti dei due fratelli Gallagher, ottimi! Li ascolto e riascolto fino allo sfinimento ma purtroppo finisce lì, non perché siano album di basso livello, ma non sono gli Oasis. Non fraintendetemi, sono un loro grande fan qualsiasi cosa facciano, sono anche stato a Roma a sentire i Noel Gallagher’s High Flying Birds e sono stati grandi, bellissime canzoni. Ma chi di voi mentre era lì non aspettava Little by little, Wonderwall, Don’t look back in anger? Che emozioni! Lasciamo da parte il treno delle emozioni e prendiamo il traghetto della consapevolezza. Noi tutti speriamo in una reunion, ma se non accadesse mai? Sei i Gallagher brothers non si parleranno mai più? È un eventualità, ma la cosa più logica è che tornino insieme e non è una questione di soldi o interessi (anche se fanno la loro parte) ma è piuttosto ritrovare la propria identità. Liam e Noel SONO gli Oasis, da soli sono dei grandi, ma insieme formano una leggenda.

Quindi non disperiamo, ascoltiamoli ogni giorno fino allo sfinimento perché il giorno arriverà: noi sotto il palco e gli Oasis che entrano accompagnati dai nostri applausi, di nuovo, insieme.

“Maybe you’re the same as me, we see things they’ll never see. You and I are gonna live forever”.

Davide Piermattei


martedì 15 luglio 2014

Foto: Liam Gallagher barbuto sorseggia champagne e bacia la fidanzata a Londra

Reazioni: 
Nessun commento:
Domenica 13 luglio Liam Gallagher è stato immortalato al British Summer Time Festival ad Hyde Park, Londra, insieme alla fidanzata Debbie Gwyther, con cui fa coppia fissa da circa un anno. I due hanno assistito al DJ set di om Tom Odell, National e Neil Young & Crazy Horse. Barba folta e capello corto, Liam ha sorseggiato champagne e ha baciato la sua dolce metà di fronte ai paparazzi.

Nel frattempo Noel era a New York per ultimare il mastering del suo secondo album solista (leggi qui).







venerdì 11 luglio 2014

Foto: Noel Gallagher a New York per il mastering del suo nuovo album solista

Reazioni: 
Nessun commento:
In queste foto - la prima e la terza scattate il 9 luglio e quella centrale l'8 luglio - Noel Gallagher è a New York negli studi di registrazione della Sterling Sound a vedere in TV la semifinale di Coppa del Mondo Olanda-Argentina. 

Le foto sono state pubblicate su Instagram da Chris Gehringer, tizio della Sterling Sound che sta aiutando Noel nel mastering del suo nuovo album solista, già registrato a Londra e in fase di rifinitura a New York prima della pubblicazione (inizio 2015). Questa la descrizione delle foto inserita da Gehringer: "Stunned crowd as Germany rolls Brazil @sterlingsound Greg Calbi , Noel Gallagher , Corey , Ryan".

Nello stesso studio è stato sottoposto a mastering, da Ted Jansen, il secondo album dei Beady Eye. 

 



venerdì 4 luglio 2014

Foto: Noel Gallagher con Naomi Campbell al Summer Party della Serpentine Gallery di Londra

Reazioni: 
Nessun commento:
 Il 1° luglio Noel e la moglie Sara Macdonald erano presenti al Summer Party della Serpentine Gallery di Londra, che come tutti gli anni si è svolto in Hyde Park per svelare il Padiglione fatto costruire appositamente per l'estate da un grande architetto (questa volta è toccato a Smiljan Radic) e ha attirato numerose celebrità internazionali quali Naomi Campbell, Pharrell Williams, Cara Delevingne, Keira Knightley, Bradley Cooper, Orlando Bloom, Lily Allen.

Photogallery completa CLICCA QUI







mercoledì 2 luglio 2014

Arriva il 30 settembre la ristampa di (What's The Story) Morning Glory? degli Oasis

Reazioni: 
Nessun commento:
Dopo la ristampa di Definitely Maybe, uscita a maggio, il 30 settembre arriverà anche quella di (What's The Story) Morning Glory?, il secondo album degli Oasis, sempre per la serie Chasing The Sun, che si concluderà verso la fine dell'anno con la ristampa del terzo album della band, Be Here Now. PREORDINA QUI


(What's The Story) Morning Glory?, pubblicato il 2 ottobre 1995, uscirà in versione rimasterizzata e arricchita di demo inedite e materiale live risalente al periodo delle registrazioni avvenute tra il maggio e il giugno del 1995; foto e cimeli dell'epoca inoltre saranno inclusi nel nuovo artwork.

La ristampa di (What's The Story) Morning Glory? sarà disponibile in versione CD standard, in download digitale, in edizione speciale in triplo CD, in LP 12'' vinile (con bundle del download digitale di tutti i contenuti bonus del CD) e cofanetto deluxe (contenente vinile, deluxe CD, 7'' di un demo esclusivo , di una replica di un promo 12'' originale e di merchandising).

Il pluridecorato disco ha venduto oltre 22 milioni di copie in tutto il mondo ed è il terzo album più venduto di sempre nella storia del Regno Unito. 

Il remastering ha preso avvio dalle registrazioni fatte da Ian Cooper ai Metropolis Studios di Londra, supervisionate dal produttore dell'album, Owen Morris.

Delusione tra i fan più sfegatati. Le sole tracce mai sentite prima sono:  Rockin Chair (Demo), She’s Electric (Demo), Champagne Supernova (Brendan Lynch Mix) (Remastered), Hey Now (Demo), Bonehead’s Bank Holiday (Demo). Tutto il resto è già disponibile da anni su disco e su YouTube.

Le demo di She’s Electric e Rockin’ Chair sono state registrate nello studio di Manchester di Mark Coyle; le demo di Some Might Say, Hey Now e Bonehead’s Bank Holiday sono state registrate da Mark Coyle per la prima volta durante il soundcheck della band al Club Quattro di Tokyo, dove gli Oasis si esibirono in concerto nel settembre 1994.

TRACKLIST COMPLETA


Disc 1
1. Hello (Remastered)
2. Roll With It (Remastered)
3. Wonderwall (Remastered)
4. Don’t Look Back In Anger (Remastered)
5. Hey Now! (Remastered)
6. [Untitled] (Remastered)
7. Some Might Say (Remastered)
8. Cast No Shadow (Remastered)
9. She’s Electric (Remastered)
10. Morning Glory (Remastered)
11. [Untitled] (Remastered)
12. Champagne Supernova (Remastered)

Disc 2
1. Talk Tonight (Remastered)
2. Acquiesce (Remastered)
3. Headshrinker (Remastered)
4. It’s Better People (Remastered)
5. Rockin’ Chair (Remastered)
6. Step Out (Remastered)
7. Underneath The Sky (Remastered)
8. Cum On Feel The Noize (Remastered)
9. Round Are Way (Remastered)
10. The Swamp Song (Remastered)
11. The Masterplan (Remastered)
12. Bonehead’s Bank Holiday (Remastered)
13. Champagne Supernova (Brendan Lynch Mix) (Remastered)
14. You’ve Got To Hide Your Love Away (Remastered)

Disc 3
1. Acquiesce (Live At Earls Court)
2. Some Might Say (Demo)
3. Some Might Say (Live at Roskilde)
4. She’s Electric (Demo)
5. Talk Tonight (Live At Bath Pavilion)
6. Rockin’ Chair (Demo)
7. Hello (Live At Roskilde)
8. Roll With It (Live At Roskilde)
9. Morning Glory (Live At Roskilde)
10. Hey Now (Demo)
11. Bonehead’s Bank Holiday (Demo)
12. Round Are Way (MTV Unplugged)
13. Cast No Shadow (Live At Maine Road)
14. The Masterplan (Live At Knebworth Park)


domenica 29 giugno 2014

Foto: Noel e Liam Gallagher al Festival di Glastonbury da spettatori

Reazioni: 
Nessun commento:
Liam e Noel Gallagher hanno fatto una puntatina - ovviamente ognuno per conto suo - al Festival di Glastonbury, nel Somerset. Se Liam ha scelto di pubblicare su Twitter una foto in cui figura con cappello e fa la linguaccia, a divulgare alcune foto di Noel è stata la moglie Sara Macdonald su Instagram. Noel posa in compagnia di Lars Ulrich e Bradley Cooper. Ecco le foto.













martedì 24 giugno 2014

Guarda il doc "Oasis - Definitely Maybe" con sottotitoli in italiano (versione integrale riveduta e corretta, 58 minuti)

Reazioni: 
Nessun commento:
Proponiamo in versione integrale sottotitolata in italiano il documentario Oasis - Definitely Maybe, edito nel 2004 in DVD senza sottotitoli. Si tratta di un filmato molto interessante, che esplora la creazione del disco d'esordio degli Oasis canzone per canzone con i protagonisti dell'epoca, i membri della band e amici e persone vicine agli Oasis. Il documentario scatta una fotografia di come il gruppo di Manchester preparò il disco e di cosa questo album significò. Non mancano aneddoti e storie divertenti.

Abbiamo rivisto alcuni errori che DeeJay TV, che ha trasmesso il doc 16 e il 21 giugno scorsi, ha commesso nella sottotitolazione e aggiunto le parti mancanti che DeeJay TV aveva tagliato (per un totale di 58 minuti di video anziché 50).

Enjoy.
oasisnotizie.blogspot.com




LinkWithin

Related Posts with Thumbnails