lunedì 23 aprile 2018

Liam Gallagher apre ai Rolling Stones il 22 maggio a Londra

Otto date, location strepitose e gruppi di supporto davvero notevoli. Come d’altra parte si addice a una band che ha fatto (e continua a fare) la storia della musica da cinquant’anni. Per il loro tour nel Regno Unito i Rolling Stones avranno compagni illustri ad aprire i loro concerti: tra essi Liam Gallagher (ex membro degli Oasis), la band Florence + The Machine, e Richard Ashcroft (ex frontman dei Verve).

Degni di nota anche i luoghi in cui la band di Mick Jagger si esibirà: dal London Stadium all’Old Trafford di Manchester, per arrivare al Murrayfield Stadium di Edimburgo.

Di seguito la lista dei concerti e relativi gruppi di supporto:

22 maggio, London Stadium – Liam Gallagher
25 maggio, London Stadium – Florence & The Machine
29 maggio, St Mary’s Stadium, Southampton – The Vaccines
02 giugno, Ricoh Arena, Coventry – The Specials
05 giugno, Old Trafford, Manchester – Richard Ashcroft
09 giugno, BT Murrayfield Stadium, Edinburgh – Richard Ashcroft
15 giugno, Principality Stadium, Cardiff – Elbow
19 giugno, Twickenham Stadium, London – James Bay

"È un sogno che si avvera che mi venga chiesto di aprire ai Grandi Rolling Stones, la migliore rock 'n' roll band di SEMPRE", ha scritto Liam oggi sui suoi profili social, annunciando il concerto.

sabato 21 aprile 2018

Liam Gallagher: "Vorrei che mio figlio portasse il grime nel rock 'n' roll"

Liam, mamma Peggy e Gene a Gogglebox (video qui)
Liam Gallagher ha le idee piuttosto chiare in merito al futuro di suo figlio Gene. Sebbene il diciassettenne si diletti a suonare la chitarra, l'ex Oasis guarda con interesse alle inclinazioni del ragazzo per un genere, il grime, che di chitarristico ha ben poco. 

Non solo. Nel corso di un’intervista con Mike Skinner e Murkage Dave, Liam ha espresso la speranza che Gene, nel caso dovesse decide di metter su una sua band, possa portare il genere musicale nato intorno ai primi anni duemila nel rock 'n' roll.

"Sarebbe interessante sentire il suo mix e come porterebbe tutta questa roba grime nella sua versione di rock 'n' roll, o musica da chitarra, o qualunque cosa sia. In un certo senso lanci tutto nella pentola e vedi cosa viene fuori", ha dichiarato Gallagher padre. Che ha anche un suo artista del cuore nell’universo grime, il rapper britannico Skepta, che definisce una "rockstar": "Qualsiasi genere di musica tu faccia ci sono persone che vanno oltre il loro genere musicale". E ribadisce: "Penso che siano star, o no?".

Source: Rockol

venerdì 20 aprile 2018

Video: Minidocumentario su Who Built the Moon? sottotitolato in italiano

Minidocumentario sul terzo album di Noel Gallagher come solista, uscito nel novembre 2017. Documentario diffuso ad aprile 2018 da Discogs. Con interviste a Noel Gallagher, David Holmes, Johnny Marr ed Emre Ramanzanoglu.

Sottotitoli ITA by oasisnotizie.



martedì 17 aprile 2018

Noel Gallagher: "Non me ne fotte un cazzo di quelli col parka che vogliono che io faccia la musica che si sono persi"

A Noel Gallagher non importa nulla di cosa pensino i fan degli Oasis della sua musica da solista. Lo ha dichiarato il cantautore in una recente intervista concessa a Discogs, che ha prodotto un minidocumentario sulla realizzazione dell'album Who Built the Moon?. L'intervista è visibile qui.

"Ci sono un sacco di tizi che portano il parka che vogliono che tu continui a fare quello che loro si sono persi. Ed è incredibile quando vedi la futura generazione di fan degli Oasis e tutto quello. E quello lo rispetto. Quando sono in giro in tour suono tutta la roba - sai, quello che i fan vorrebbero sentire - ma quando sono in studio a me non fotte un cazzo di quello che vogliono. Non me n'è mai fottuto un cazzo".

Di recente Liam aveva ironizzato ancora sul "pop cosmico" del fratello (definizione autoattribuitasi da Noel), replicando con un tweet ad un'intervista in cui Noel affermava di voler realizzare a breve un album dal sound più "tradizionale" rispetto a Who Built the Moon?, uscito a novembre.

"Tradizionale? Pensavo non ne facessi più di tradizionali. Cosa è successo al tuo viaggio pop cosmico? È una cagata, vero? Sic". Questo il tweet di Liam, che di recente ha anche scritto: "Il mio prossimo album sarà un disco rock 'n' roll classico, non ci saranno né cosmic pop né teste di cazzo che suonano le forbici (il riferimento è alla francese Charlotte Marionneau, la suonatrice di forbici di Noel).

Le punzecchiature di Liam, che per Noel ha coniato tempo fa il soprannome "patata", fanno il paio con il pelapatate che è stato avvistato mesi fa tra la folla accorsa per un suo concerto in Inghilterra. Il Parklife Festival, sul cui palco il 9 o 10 giugno ci sarà anche Liam, ha perfino bandito i pelatatate tra il pubblico.

Il documentario di Discogs si avvale dei contributi di Noel, David Holmes, Johnny Marr ed Emre Ramazanoglu, che un paio di mesi fa ha concesso una lunga intervista in cui ha spiegato i segreti del mixaggio dell'ultimo album di Noel (LEGGILA QUI).

Source: List


Liam Gallagher: "Lavoro al secondo album da solista. Abbiate paura, fan del pop cosmico!"

Sono trascorsi appena sei mesi dall'uscita del nuovo album di Liam Gallagher, As You Were, il primo da solista dell'ex Oasis, ma il più piccolo dei fratelli Gallagher si sente già pronto per registrare nuova musica.

Per mezzo di un tweet Liam Gallagher ha annunciato ai suoi fan di essere diretto a Los Angeles per incidere le canzoni che andranno a comporre l'ideale seguito di As You Were, che sarà nuovamente prodotto da Greg Kurstin.

Liam non ha mancato di lanciare una frecciatina al fratello e ai suoi fan: "Abbiate paura, raccoglitori del pop cosmico" (così Noel ha definito il suono del suo ultimo album, Who Built the Moon?, uscito appena due mesi dopo il disco di Liam).

Source: Rockol

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails